• Lun. Apr 15th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Girovagando sulle Apuane: il monte Nona

DiGiovanni Viaggi

Mar 28, 2024

Qui si incrociano i sentieri 8 che scende da Palagnana, il 109 per la Foce di Petrosciana ed il 108 che va alla Foce del Pallino verso il Monte Croce. Il curioso nome delle porchette deriva dalle” porche” ovvero le numerose piane che un tempo qui venivano coltivate dagli abitanti dei paesi sottostanti.Imbocchiamo il sentiero 8 che scende sulla sinistra e precipita rapidamente fino ad incontrare il sentiero 6; poco sotto al bivio, sulla destra, un’altra copiosa sorgente ci dà il giusto refrigerio. Risaliamo sul sentiero 6 e di buon passo scendiamo fino a Casa Giorgini, un B&B situato in  amena posizione in mezzo ai boschi di castagni; da qui il sentiero è praticamente lastricato da larghe pietre che le recenti piogge hanno reso particolarmente scivolose ma, con la dovuta cautela, riusciamo dopo cinque ore e mezzo, quasi 11 chilometri di cammino e 780 metri di dislivello a ritornare, abbastanza provati, dove eravamo partiti al mattino con l’idea di fare una breve camminata di allenamento, ma si sa, la montagna è come le ciliegie un passo tira l’altro fino a farne una scorpacciata.