• Dom. Mag 26th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Una buona Carrarese cade nei minuti finali all’arena Garibaldi

DiFrancesco Morelli

Ago 19, 2023

Una buona prestazione della Carrarese, che dopo le vittoriose sgambate contro Lavagnese e Aglianese, tiene testa ad una compagine di categoria superiore fino al 93’, quando il Pisa trova il gol vittoria. Una partita equilibrata, in cui non si sono registrate occasioni pericolose né per i gialloazzurri, né per i pisani, la maggior parte di queste avvenute nella prima frazione di gara. Il primo tiro in porta lo registra la Carrarese con Simeri, che colpisce di testa il pallone su un cross arrivato dalla fascia destra, ma il tiro è debole e centrale e quindi di facile presa per il portiere avversario. La prima vera occasione da gol, però ce l’ha avuta il Pisa poco dopo il 15’, con D’Alessandro, che con un tiro/cross sull’out di sinistra supera Bleve, il neo portiere gialloazzurro arrivato quest’estate dal Lecce, e scheggia la parte alta della traversa. Dopo il cooling break, è la Carrarese ad alzare i ritmi e a farsi pericolosa: verso la mezz’ora con un destro da fuori area, Schiavi colpisce il palo e pochi minuti dopo sulla trasformazione di un corner è Illanes che stacca in area di testa e trova il grande riflesso del portiere del Pisa che devia in corner. Finisce così il primo tempo. Nel secondo tempo non si sono registrate grandi occasioni da gol, nessuna delle due squadre è riuscita a costruire azioni pericolose, un po’ per colpa anche della stanchezza, visto che si parla sempre di calcio d’agosto ed i giocatori devono ancora smaltire i carichi di lavoro della preparazione. Infatti nel secondo tempo i due allenatori hanno deciso di usare delle sostituzioni per far rifiatare alcuni giocatori. Nella Carrarese sono entrati al 62’ Panico e Zanon per Simeri e Belloni, al 66’ è stato il turno di Raimo per Grassini ed infine al 77’ Opoola per Capello. Nel Pisa invece ben sei sostituzioni nel secondo tempo: al 62’ triplice cambio con Hermannsson, Moreo, M.Tramoni che hanno fatto rifiatare Leverbe, Tourè e Torregrossa, al 73’ è stato il turno di Nagy che ha preso il posto di Veloso ed infine all’81’L.Tramoni al posto di D’Alessandro. Ed è proprio lui che, mentre la partita sembrava ormai indirizzata verso lo 0 a 0, ha ricevuto palla in area di rigore e con il sinistro a giro ha insaccato il pallone a fin di palo beffando Bleve. Finisce così con la vittoria in extremis del Pisa. Da evidenziare la buona prestazione difensiva del pacchetto arretrato della Carrarese che, nonostante il gol subito all’ultimo, ha retto bene tutte le avanzate dei nerazzurri, in particolare il neoacquisto Illanes che oltre ad aver avuto l’occasione più nitida della partita, è riuscito a bloccare più di un’azione pericolosa degli avversari grazie a degli ottimi interventi in chiusura. Nonostante la sconfitta, è stato un ottimo test che fa ben sperare per l’inizio di stagione che vedrà l’esordio della Carrarese in campionato venerdì 1 settembre alle 20,45 contro la Fermana allo stadio dei Marmi – 4 olimpionici azzurri di Carrara.