• Gio. Mag 30th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

La Roma di Pasolini – Dizionario urbano: la Dickens Felloship di Carrara presenta il libro di Dario Pontuale

DiDiari Toscani

Mar 31, 2022

In occasione del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, la Dickens Fellowship di Carrara ha organizzato la presentazione del volume di Dario Pontuale La Roma di Pasolini- Dizionario urbano, pubblicato nel 2018 dalla casa editrice Nova Delphi.
L’appuntamento è per sabato 2 aprile alle ore 17.30 a Palazzo Binelli per un evento che conferma la natura di fucina di cultura, per l’associazione guidata da Marzia Dati, impegnata nella promozione della lingua e letteratura inglese, ma anche in quella della letteratura italiana, con la finalità di fornire una proposta variegata e un dialogo con i cittadini ricco di stimoli, spunti e riflessioni.

L’evento ha una valenza particolare perché Pasolini fu ospite a Carrara per ben due volte, nel 1964 e agli inizi degli anni ’70, quando girò il documentario “12 dicembre”, che aveva ideato con il gruppo di Lotta Continua, nel quale faceva un’aperta denuncia dei problemi delle cave. Il regista e il collettivo realizzarono il documentario sullo stato delle lotte a un anno dalla bomba che rappresentò l’inizio della strategia della tensione in Italia. Il film è un affresco della realtà operaia: dalle cave di marmo di Carrara, dove si muore schiacciati dai massi di marmo bianco, alla Montecatini Edison, l’Italsider di Bagnoli, la Pirelli e la Fiat di Torino.

Sarà la presidente della Dickens Fellowship, Marzia Dati, che dialogherà con l’autore facendo anche un passaggio sulla ricezione di Pasolini in Inghilterra, in particolare con il film “I racconti di Canterbury”. L’incontro sarà un’occasione per ripercorrere con Dario Pontuale il rapporto che Pasolini aveva con Roma. Un rapporto che, come spiega Pontuale nel libro, nacque il 28 gennaio 1950 sui binari della stazione Termini e si mantenne lungo e tormentato e destinato a lasciare tracce profonde in tutta la produzione artistica del poeta. Per la prima volta, raccolti in volume e ordinati per lemmi: il volume include i film, le raccolte poetiche e i romanzi, così come i bar e i ristoranti frequentati con gli amici di sempre, i quartieri prediletti e le immancabili borgate dove si muovono i “ragazzi di vita” descritti nelle sue opere. Dalla “A” di Accattone, girato nel quartiere Pigneto, alla “V” di Valle Giulia, teatro degli scontri fra studenti e polizia, una guida ragionata sulle tracce di Pier Paolo Pasolini, figlio elettivo di questa “stupenda e misera città”. Introduzione di Simona Zecchi. Dario Pontuale permette di scoprire la Roma pasoliniana, non solo attraverso l’ordine alfabetico di un dizionario, ma anche attraverso una “passeggiata” nella Roma dagli anni ’50 agli anni ’70. Ci sono poi i luoghi dei sui film, le amicizie – come quella silente e rispettosa con Giorgio Caproni – e ancora il legame linguistico con il dialetto romanesco.

Per prenotazioni dickensfellowshipcarrara@gmail.com.