• Dom. Mag 26th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Festa della birra a Marina di Carrara: dal 14 al 30 settembre

DiVinicia Tesconi

Lug 11, 2023

La data c’è e non più discutibile: la Festa della birra, classico appuntamento di fine estate da ormai una cinquantina d’anni a Marina di Carrara, per l’edizione 2023 si farà dal 14 al 30 settembre. Proprio a cavallo dell’equinozio d’autunno, che, appunto, chiude l’estate. Il progetto, che ha ancora alcune parti da definire, è stato presentato martedì 11 luglio a CarraraFiere  alla presenza della sindaca Serena Arrighi, dell’amministratrice delegata di IMM Sandra Bianchi, degli assessori Lara Benfatto e Carlo Orlandi del comune di Carrara e del professor Paolo Caldana CEO di Tirreno Trade, il soggetto privato che, da quest’anno e per quattro anni sarà co-finanziatore e organizzatore dell’evento insieme a IMM e al comune di Carrara.

“Si torna con date cambiate ma con la stessa formula di sempre incentrata sulla cucina e gli spettacoli tipici bavaresi – ha detto Sandra Bianchi – L’obiettivo a cui puntiamo è quello di prolungare la stagione estiva fino alla fine di settembre sia per i locali sia per i turisti”. “La Festa della birra è un appuntamento molto importante per la città – ha dichiarato la sindaca Arrighi – Tra le novità di quest’anno c’è la compartecipazione di Tirreno trade, quindi la collborazione tra pubblico e privato che  è una modalità sempre vincente. Inoltre Tirreno Trade ha fatto un investimento molto importante che darà nuovo slancio e  avrà riflessi anche oltre la Festa della birra”.

Il professor Paolo Caldana ha spiegato: “Eravamo molto dubbiosi sull’organizzazione della Festa della birra in un periodo che non è quello classico dell’evento. La presenza del concerto di Francesco Gabbani, che è un evento di grande rilievo per la città, non poteva, però, essere bypassata. Quindi ci siamo concentrati sulla qualità della manifestazione cercando di creare un vero e proprio gioiellino per questa edizione con l’intenzione di tornare alla solita collocazione temporale nelle prossime edizioni. Sarà mantenuto il format storico con i fornitori di cibo e di birra tradizionali tedeschi. La birra sarà ancora la Nordbrau, mentre per il cibo sono incorso le trattative con ditte tedesche. Con l’amministrazione carrarese ci siamo divisi i compiti: loro andranno a Inglostadt per assicurarsi i gruppi folcloristici e noi penseremo al resto”. L’assessore Benfatto ha salutato con entusiasmo la nuova sinergia con Tirreno Trade e si è detta fiduciosa della possibilità di puntare a una stagione estiva allungata grazie allo storico gemellaggio con Inglostadt. “ Sio tratta di una sfida – ha aggiunto l’assessore Orlandi – perché si esce un po’ dal periodo solito della manifestazione ma la collaborazione tra pubblico e privato ha creato un nuovo spirito, inoltre abbiamo trovato nel professor Caldana una persona molto propositiva  e disposta ad investire nel progetto. Sicuramente ci sarà un impegno economico molto importante e si affronterà una strada in salita , ma le somme le tireremo alla fine”.