• Sab. Lug 20th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Giulia Eschini del liceo classico Repetti di Carrara vince il concorso Comunicazione e creatività sui cambiamenti climatici di CIRSEC Università di Pisa

DiVinicia Tesconi

Giu 12, 2023

E brava Giulia! Mai citazione di Vasco Rossi fu più adatta che quella per la vittoria di Giulia Eschini, studentessa della classe V^ A del liceo classico Repetti di Carrara, nel concorso Comunicazione e creatività sui cambiamenti climatici, indetto dal  CIRSEC, Centro Interdipartimentale di Ricerca per lo Studio degli Effetti del Cambiamento Climatico dell’Università di Pisa. Brava, anzi bravissima Giulia che ha saputo mettersi in gioco, in maniera eccellente, ed ha provato a proporre le sue idee in un testo sui cambiamenti climatici. Il concorso, diviso in due sezioni: testo e disegno, rientrava nelle iniziative proposte per l’orientamento in uscita degli studenti dell’istituto comprensivo Montessori Repetti, guidato dalla preside Alessandra Carozzi ed era rivolto agli studenti dell’ultimo anno delle superiori. Ambitissimo il premio in palio per il vincitore:  l’iscrizione gratuita per l’anno accademico 2023-2024 a un qualsiasi corso di laurea dell’Università di Pisa, quindi, un grandissimo e importante traguardo, quello raggiunto da Giulia Eschini. La premiazione si è tenuta il 5 giugno, nell’occasione Giulia ha dichiarato: “All’inizio non ero completamente convinta di voler partecipare, ma volevo contribuire e far sentire la mia voce riguardo ad un tema così importante e così attuale, anche se non mi ritenevo adeguata a tale impegno. Dopo averci riflettuto, ho deciso di  partecipare alla sezione Narrativa a tema, vista la mia propensione e soprattutto passione per la scrittura,  realizzando un racconto con lo scopo di far riflettere, senza però alcun tono malinconico o disperato. Il titolo è Preludio della speranza  e il tema principale è proprio la speranza, che vive nel cuore del protagonista del racconto, Cosmo, ma che vive anche in molti ragazzi: Cosmo infatti dienta il  simbolo importante delle nuove generazioni che verranno in futuro e che avranno più consapevolezza delle generazioni passate o di quelle attuali. Personalmente credo sia stata un’esperienza formativa importante e sono felice, non solo di aver partecipato, ma di aver riscontrato durante la cerimonia di premiazione così tanta partecipazione e attenzione a questo tema anche da parte di tutti gli altri ragazzi. Ringrazio la scuola per avermi dato questa opportunità e ovviamente il CIRSEC per aver organizzato il concorso e infine vorrei anche ringraziare tutti i ragazzi partecipanti e/ o vincitori che se ne sono interessati, perché sono proprio loro a onorare il protagonista del mio racconto”.