• Dom. Apr 14th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Utopia e apocalisse. Anarchismi letterari nel primo Novecento tedesco: nuovo appuntamento con le letterature europee alla Dickens

DiDiari Toscani

Mag 18, 2023

Alla Dickens Fellowship di Carrara, Piazza Alberica arriva la letteratura tedesca, nell’ambito della rassegna dedicata alle letterature europee. L’appuntamento è per sabato 20 maggio, alle ore 18 con la conferenza “Utopia e apocalisse. Anarchismi letterari nel primo Novecento tedesco” curata da Matteo Zupancic.

Pensare al rapporto tra arte e anarchia nel mondo di lingua tedesca a cavallo dei due conflitti mondiali può sembrare un controsenso. Eppure, proprio dove lo spazio del Reale era sempre più minacciosamente occupato dal volto oscuro del potere, all’arte toccava il compito di difendere lo spazio – e la libertà – del possibile. Dal saggismo utopico di Ernst Bloch all’arte ‘liberata’ dell’anarco-cristianesimo di Hugo Ball, dall’abolizione del dominio della voce narrante nella scrittura di Alfred Döblin alla militanza poetica di Erich Mühsam e Gustav Landauer, verrà intrapreso un breve viaggio sperimentale attraverso i modi in cui la letteratura può farsi laboratorio di utopia: perché il progetto di un mondo sollevato dal giogo di ogni autorità e violenza inizia con la capacità di immaginarlo.

Matteo Zupancic è stato allievo della Scuola Normale Superiore e dell’Università di Pisa. Nel 2022 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in doppio titolo tra le università di Pisa e Tubinga, con una tesi dedicata alla riflessione poetica sul linguaggio. Si occupa principalmente di letteratura tedesca dell’età di Goethe e del primo Novecento, con un’attenzione specifica alle intersezioni transdisciplinari tra letteratura, filosofia e teologia. Attualmente è assegnista postdoc presso l’Istituto Italiano di Studi Germanici (Roma) e lo Stuttgart Research Centre for Text Studies (Stoccarda).

L’idea di questo primo ciclo di incontri sulle letterature europee nasce da Marzia Dati, presidente della Filiale italiana della Dickens Fellowship, che è stata proposta e accolta da Spazio Alberica: “In un periodo difficile, come quello- che stiamo attraversando – spiega Dati- emerge sempre più la necessità di un dialogo tra culture e di uno spazio di riflessione in cui confrontarsi: conoscere meglio il Novecento ci permette di comprendere meglio alcuni nodi cruciali del presente.”. Presenta Marzia Dati, l’ingresso è aperto a tutti.