• Dom. Mar 3rd, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Una serata del Premio Lunezia 2023 ad Aulla: la città esulta e si tiene stretta la manifestazione

DiVinicia Tesconi

Mag 13, 2023

L’incertezza sulla destinazione delle serate finali del Premio Lunezia 2023 si trascinava da gennaio di quest’anno, quando, per un po’, era sembrato che il prestigioso concorso dedicato al valore letterario dei testi delle canzoni, ormai accreditato tra i più autorevoli d’Italia e, da alcuni anni, legato direttamente al Festival di Sanremo, potesse tornare a Marina di Carrara, sede in cui si sono svolte sette edizioni  consecutive di grandissimo successo dal 2011 al 2017. Aulla, che è, comunque, il luogo in cui il premio è nato e quello in cui è tornato dopo “il gran rifiuto”  operato, nel 2017, dall’amministrazione carrarese appena passata sotto la guida dei 5 Stelle, ha veramente temuto di veder sparire, di nuovo, una manifestazione a cui tutta la città è profondamente legata e che rappresenta uno degli eventi di maggior richiamo della programmazione culturale del comune. Per convesso, ma per la stessa ragione, anche molti cittadini di Marina di Carrara hanno sinceramente sperato, essendo di nuovo cambiata l’amministrazione, che si potesse salutare, finalmente, il ritorno del Lunezia nella sua formula originaria di quelle tre serate, evento clou dell’estate, che portavano in piazza Menconi a Marina circa 15 mila spettatori, ma, ancora una volta, i carrarini sono rimasti delusi. Alla base delle incertezze sul confermare almeno una data del Premio Lunezia – che da alcuni anni ha suddiviso la fase finale in diverse location –  c’erano, per entrambi i comuni, i costi della manifestazione, per sostenere i quali, tuttavia,il comune di Aulla, con il suo sindaco Roberto Vallettini, ha chiesto sostegno alla Regione Toscana e alle fondazioni. In questo modo, giovedì 11 maggio, ha potuto annunciare che Aulla avrà sicuramente una serata del Premio Lunezia, in una data ancora da definire tra il 9 e il 13 agosto, per la quale sarà messa a disposizione piazza Gramsci-Craxi. Vallettini ha colto anche l’occasione per ringraziare sia lo storico patron del Lunezia, Stefano De Martino, sia il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Soddisfazione anche da parte dello staff del Lunezia, a cominciare da De Martino che ha anticipato un’importante novità sulla prossima edizione del Lunezia: una delle date sarà a Los Angeles. In America, del resto, il Premio Lunezia ha già avuto modo di essere presente con eventi legati alla canzone italiana, che si sono tenuti a New York e che hanno confermato come il prestigio della manifestazione abbia ormai varcato l’oceano. Aulla esulta, dunque, mentre a molti carrarini sorge il dubbio che Carrara non sia più in Toscana.