• Gio. Mag 30th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Estate: scoppiano le sagre, ma c’è anche la letteratura del Sommo poeta e il trekking lungo il fiume

DiDiari Toscani

Giu 17, 2022

Tempo d’estate, tempo di sagre: una fame, quella delle feste enogastronomiche popolari, alimentata da due anni di astinenza causata dalla pandemia, che, nell’incipiente estate, sarà abbondantemente saziata da una quantità di eventi considerevoli. E per coglierne otto al prezzo di una, non si può perdere La Sagre delle sagre che si tiene a Bibbiena, nella valle del Casentino, in provincia di Arezzo sabato 18 e domenica 19 giugno. La manifestazione concentra le otto migliori sagre gastronomiche del territorio aretino nel centro storico di Bibbiena e offre al visitatore una vera full immersione nei sapori e nei piatti tipici casentinesi.
Ecco le sagre presenti nella Sagre delle sagre: Festa del tortello alla Lastra di Corezzo: tortello di patate alla Lastra; Festa del crostino al baccalà di Soci; Festa della dea Venere: maccheroni al sugo d’ocio; Sagra del raviolo di Partina: oli ricotta e spinaci; Festa del maiale grigio brado del Casentino a Bibbiena: salsiccia di maiale; Antica festa del tegame a monte Sopra rondine: arista tradizionale all’Aretina; Sagra del tartufo a Chiusi della Verna: roastbeef al tartufo e Festa della ciliegia a Prato di strada. Per accompagnare le varie degustazioni ci saranno i vini del Casentino e le birre artigianali italiane e per intrattenere gli ospiti ci saranno spettacoli, mercatini e giochi per bambini.

Non di sole sagre è fatta l’estate: la disponibilità di spazi, orari e clima favorevoli rende i mesi estivi i più densi anche dal punto di vista della cultura. Dal “profano”, il cibo, si può facilmente passare al “sacro”, toccando le vette della cultura letteraria italiana con l’evento Dell’arte contagiosa che, sabato 18 giugno partirà a Villa Guerrazzi in località La Cinquantina a Cecina, con una performance dedicata al celebro canto IV del Purgatorio di Dante. Si tratta di un viaggio artistico teatrale nel poema dantesco, organizzato dall’associazione piemontese Arte in scena che sarà articolato in diversi appuntamenti nel borghi medievali dell’alta Toscana, distribuiti nell’arco di tutti i weekend dell’estate. L’associazione culturale Arte in scena nata nel 1999 ad Alessandria si propone s di divulgare la cultura musicale e teatrale, di valorizzare il patrimonio architettonico-ambientale e di promuovere la cultura in tutte le sue forme, artistiche e turistiche.
La manifestazione di Villa Guerrazzi sarà dedicata al personaggio di Sordello da Goito, che Dante incontra nell’Antipurgatorio e che permette al sommo poeta di lanciare la celeberrima invettiva contro l’Italia “Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello!”. “Dell’arte contagiosa” è un progetto che propone una fruizione del poema dantesco attraverso tutte le forme artistiche, non soltanto quella teatrale-letteraria, ma anche attraverso quella visiva, grazie all’allestimento, nei luoghi degli spettacoli, di una mostra iconografica dedicata al Purgatorio dantesco. Ogni settimana, in una location diversa verrà proposto un canto diverso del Purgatorio.
L’ingresso è gratuito. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare l’associazione al numero +39 347 25 17 702, o per e-mail: arte@marinamariotti.it o direttamente sul sito www.associazionearteinscena.it

E per smaltire le abbuffate da sagre ci sono le escursioni nella natura. Suggestiva, divertente e particolare è il trekking fluviale agli Stretti di Giaredo, splendido canyon attraversato dal torrente Gordana situato in Lunigiana, tra i territori di Pontremoli e Zeri. Questo luogo spettacolare è parte di un sito di importanza comunitaria che si estende per 250 ettari nella Valle del Gordana, per la sua valenza geologica e naturalistica. Il percorso prevede la discesa a piedi lungo il torrente Gordana e pur essendo adatto anche ai bambini sopra i sei anni, impone l’obbligo di saper nuotare.
Nel mese di giugno l’appuntamento è dal venerdì alla domenica e la partenza è dal borgo di Cavezzana Gordana con ritrovo alle ore 9 al Punto informazioni turistiche Pieve di Sorano a Filattiera.
L’escursione termina alle ore 14.30 ed è organizzata da Sigeric – servizi per il turismo.
Ulteriori informazioni al numero +39 331 88 66 241 o info@sigeric.it o sul sito http://www.sigeric.it/.
È necessario formare un gruppo da sei a dieci partecipanti. Il costo è di 35 euro adulti (ad agosto 40 euro), 20 bambini 6-14 anni, comprensivo di servizio guida, attrezzatura (muta, caschetto e giubbotto salvagente), assicurazione. Necessarie scarpe da trekking o da tennis sportive con suola grip (non accettati sandali, scarpe con suola liscia né scarpette da scoglio), calze, costume, asciugamano e vestiti di ricambio. L’escursione potrebbe essere annullata in caso di maltempo o variazione del livello dell’acqua.