• Sab. Apr 20th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Addio alla “pasionaria”: la scomparsa di Claudia Bienaimè

DiVinicia Tesconi

Nov 6, 2023

Per cinque anni, dal 2012 al 2017 è stata la spina del fianco della seconda amministrazione Zubbani a Carrara: gli anni tribolati dell’alluvione, delle proteste e del malcontento sempre più diffuso dei cittadini. Sui banchi dell’opposizione, in consigli comunali partecipatissimi e contestatissimi, a combattere come una leonessa c’era lei: la consigliera Claudia Bienaimè, con tutta la passione politica che l’ha sempre contraddistinta. Coraggio, determinazione e, soprattutto, tanta competenza e impegno: queste le caratteristiche che l’hanno fatta conoscere e apprezzare da moltissimi suoi concittadini che, dal pomeriggio di domenica 5 novembre, hanno cominciato ad esternare sui social il proprio dispiacere per la notizia della scomparsa di una figura che ha lasciato il segno nel percorso recente della città. Se ne è andata a 67 anni, Claudia Bienaimè, dopo aver a lungo lottato con una terribile malattia, con la stessa determinazione con cui aveva condotto le sue battaglie politiche. Architetto, come l’ amatissimo padre Ezio, del quale ricorre quest’anno il centenario dalla nascita, evento celebrato da una mostra ancora in corso al museo CarMi di Carrara, voluta fortemente proprio dalla stessa Claudia, la Bienaimè è stata impegnata in politica sin dai tempi della prima sindaca di Carrara Emilia Fazzi Contigli, del cui staff aveva fatto parte; nel 2017 era stata anche candidata per la poltrona di sindaco. Donna di cultura e di grande sensibilità si era interessata in modo particolare al problema dei minori scomparsi, in seguito alla vicenda della nipotina, figlia di uno dei suoi fratelli, portata all’estero dalla madre e mai più rientrata in Italia. Moltissime le battaglie fatte per la sua città, da quella per il Politeama Verdi  a quelle per salvaguardare il Monoblocco che lhanno vista impegnata fino agli ultimi suoi giorni. Claudia Bienaimè lascia il figlio, il fratello , la cognata e i nipoti e un numero incredibile di amici che ancora non si capacitano della sua scomparsa. Per Diari Toscani, Claudia Bienaimè è stata un’amica e una sostenitrice che non verrà mai dimenticata. La redazione tutta si unisce al cordoglio dei moltissimi che l’hanno conosciuta e invia le più sincere codoglianze alla sua famiglia.