• Dom. Apr 14th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

I Carabinieri recuperano una lettera indirizzata a Ludovico Ariosto 

DiDiari Toscani

Mar 9, 2023

Una lettera scritta dal duca Alfonso I d’Este indirizzata a Ludovico Ariosto è stata  restituita dai Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale di Venezia all’Archivio  di Stato di Massa.  

La missiva trafugata da quell’archivio, fu inviata il 13 febbraio 1524 dal duca a Lodovico  Ariosto, che all’epoca era il Commissario Generale in Garfagnana. La lettera tratta il tema  dell’amministrazione della giustizia in quel territorio ostile e difficile da gestire, terra di  briganti al servizio dei signorotti locali.  

La risposta ducale riprende le osservazioni del suo commissario e mostra l’intenzione di  voler reagire alle provocazioni e al contempo conforta l’Ariosto ampliando i suoi poteri  d’azione e confermandogli la piena fiducia.  

Di questo periodo, ben 117 lettere di Alfonso I d’Este a Ludovico Ariosto si conservano  nell’Archivio della Garfagnana, che alla fine dell’Ottocento è stato riversato nell’Archivio  di Stato di Massa.  

Le indagini svolte hanno accertato l’autenticità del manoscritto e l’appartenenza  all’archivio di Stato di Massa, confermata dalla presenza della numerazione presente sulle  predette lettere data da Giovanni Sforza, primo direttore dell’Archivio di Stato di Massa  (1887 -1903).  

I Carabinieri del Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Venezia, coordinati  dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona, con l’ausilio dei funzionari  della Direzione Generale Archivi e i relativi uffici periferici del Ministero della Cultura,  nel mese di luglio hanno intercettato il bene in una trattativa privata e quindi proceduto al  sequestro, quale “bene culturale” inalienabile.  Massa, 9 marzo 2023