• Dom. Ago 7th, 2022

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

La Dickens Fellowship di Carrara nello Yorkshire sulle tracce di William Walton in occasione del 150° anniversario della sua morte

DiDiari Toscani

Ago 6, 2022

William Walton (1796-1872) ha avuto un ruolo importantissimo nella storia di Carrara nel XIX secolo: console degli Stati Uniti e della Gran Bretagna durante il regno della Regina Vittoria, progettò il primo pontile a Marina di Carrara per l’attracco dei navicelli per il trasporto del marmo, portò la Rivoluzione Industriale a Carrara con la creazione di due segherie moderne per la lavorazione del marmo a San Martino e a Pucinetta. Ospitò Charles Dickens a Carrara nel gennaio del 1845 e contribuì con una donazione alla costruzione dell’Ospedale Civico di Carrara. William Walton è sicuramente un esempio di imprenditore e di filantropo tipico della tradizione culturale e sociale dell’età vittoriana.

La Dickens Fellowship nella sua attività di ricerca finalizzata alla ricostruzione scientifica dei rapporti di Carrara con l’Inghilterra e gli Stati Uniti ha appena portato a termine un viaggio a Leeds e Wakefield nell’Inghilterra settentrionale (Yorkshire) per ricostruire gli ultimi anni di vita di questo interessante imprenditore inglese che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia di Carrara. Marzia Dati, presidente della Filiale carrarese della prestigiosa associazione inglese, dopo un lungo e accurato lavoro di ricerca in collaborazione con la Wakefield Historical Society e The Friends of Beckett Street Cemetary di Leeds, ha visitato l’ultima residenza di Walton a Wakefield dove si era trasferito, dopo aver lasciato la sua attività commerciale a Carrara ai nipoti Goody e Cripps e dopo il suo ultimo viaggio in Canada e negli Stati Uniti; Dati ha rinvenuto la sua tomba nell’antico cimitero di Leeds dove è sepolto insieme alla sorella Jane morta nel 1869. La tomba di William Walton che spicca per la sua bellezza ed eleganza nell’antico cimitero di Leeds, è stata “ripulita” dalle erbe che la ricoprivano da centocinquanta anni dalla stessa Marzia Dati con la collaborazione dei membri di The Friends of Beckett Street Cemetery e riportata al suo antico splendore, un atto dovuto, come spiega Marzia Dati, per commemorare un grande personaggio la cui vita è indissolubilmente legata a Carrara.

Dati sta ultimando un serie di saggi in lingua inglese che saranno pubblicati a Leeds e Wakefiled e saranno ulteriore veicolo per promuovere Carrara nel mondo. I risultati del lavoro di ricerca della Dati saranno presentati sabato 27 agosto alle ore 18.30 in piazza Alberica 2 a Carrara cui seguiranno una serie di eventi di carattere culturale, storico e letterario dedicati al 150° anniversario di William Walton.