• Dom. Gen 16th, 2022

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Le ultime letterine e il disegno vincitore del concorso 2021

DiVinicia Tesconi

Gen 9, 2022

A concludere la lunga carrellata sui lavori dei bambini della scuola dell’infanzia e della primaria di Carrara che hanno partecipato alla quarta edizione del concorso La più bella letterina di Natale, le ultime due letterine, una singola e una di classe e il disegno vincitore del primo premio nella categoria singoli. Il testo collettivo è della classe IIIA della primaria Marconi di Carrara ed è un semplice, ma significativo spaccato della loro vita di classe. Un lavoro in cui i bambini hanno potuto esprimersi liberamente sotto la guida delle insegnanti Valeria Pedrinelli, Micol Giustini e Raffaella Nieri.

Il testo singolo risultato vincitore della sua categoria è di Elia Coppa, della IIIA Saffi. Un pensiero molto toccante e ben scritto da un bambino che ha indubbie doti letterarie, dal momento che è risultato vincitore nella lettera singola anche nelle edizioni passate del concorso, quando ancora frequentava la scuola dell’infanzia. Un testo che mostra la spiccata sensibilità di Elia e la sua attenzione per gli altri.

E per chiudere in bellezza, il disegno potente e curato in ogni dettaglio realizzato da Anita Bianchi (in copertina) che frequenta la classe IV alla primaria della Doganella. Indubbiamente dotata di una grande mano e di una fantasia creativa molto ricca, Anita ha disegnato, in assoluta autonomia, la scena dell’arrivo di Babbo Natale attraverso il camino con le renne che assistono alla scena da fuori della finestra, mostrando una notevole capacità prospettica non proprio comune per la sua età e un bel senso dell’ironia nella vignetta collocata nel cartello portato da Babbo Natale: “Attenzione: trasporto pericoloso. Allerta Covid 19”.

Con i lavori di oggi Diari Toscani conclude la pubblicazione dei lavori che hanno partecipato al concorso La più bella letterine di Natale 2021 e dà appuntamento a tutti per la prossima edizione.

Lettera di classe IIIA Marconi

Caro Babbo Natale, come stai? Noi stiamo bene, c’è qualche naso colante, ma è tutto sotto controllo! Quest’anno abbiamo accolto due nuovi compagni e siamo molto felici di averli con noi. E sai chi è tornato nella nostra classe? Ellis e Polly, i due pesciolini rossi dai quali ci siamo dovuti separare durante il lockdown. Sono i persciolini rossi più carini della terra e ci osservano curiosi dallo scaffale mentre scriviamo, disegniamo, giochiamo, facciamo merenda. Mentre ti stiamo scrivendo, la nostra compagna Chanel, una bimba speciale, fischietta una canzoncina tutta sua e ci rallegra la giornata come sempre. Oggi, purtroppo, piove e non potremo andare a giocare nel nostro spazioso-spaziale cortile: siamo davvero fortunati ad averne uno così. Meno male che la nostra cuoca ci preparerà un buon pranzetto da leccarsi i baffi: sai, lei è molto brava e noi siamo dei ghiottoni! Caro Babbo Natale, se dovessimo raccontarti tutte le stupende avventure che viviamo nella nostra scuola, non basterebbero tutte le lettere del mondo. Siamo davvero molto fortunati e tutto questo rappresenta la nostra ricchezza. Ciao, grazie di tutto.

Achtita Abderra Ham, Akhi Mohamed Islam, Bejan Edoardo, Chanel Costa, Margherita Crudeli, Athena Cucurnia, Alessia Danciu, Kadija El Fadil, Mya Giglio, Ascanio Guadagni, Pietro Lucchesi, Adam Oualid, Mattia Parente, Eva Primavori, Carolina Roma, Aya Sabegue eDylan Vezzoni.

Lettera singola di Elia Coppa, IIIA Saffi

Luci ovunque, luci nelle case, luci scintillanti che scaldano i cuori. Caro Babbo Natale, queste luci falle arrivare al cuore di tutti i bambini. Fa che tutti, la sera di Natale, ricevano l’abbraccio dei loro papà, fa che tutti i papà del mondo, dopo una giornata stancante di lavoro, possano rientrare nelle loro case e stringere forte forte i loro bambini. So che questo non succederà a Niccolò e Giacomo, il loro papà non c’è più per un incidente sul lavoro. Ti prego: la notte di Natale avvicinati al loro lettino e stringili forte forte, tu.