• Sab. Lug 20th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Chianti Natural Festival: una vita più virtuosa e sostenibile è possibile

DiSilvia Ammavuta

Lug 8, 2024

Anche quest’anno Diari Toscani è stato presente alla terza edizione del Chianti Natural Festival, a Radda in Chianti, che si è svolto dal 28 al 30 giungo 2024, confermatosi ancora una volta una manifestazione di successo e di interesse. Lungo la strada che costeggia le antiche mura del paese, artigiani, artisti, allevatori e coltivatori – a diretto contatto con i visitatori – hanno esposto il loro saper “fare”, le loro conoscenze e competenze elargendo consigli e curiosità, ma soprattutto raccontando l’amore per un territorio ricco di storia e tradizioni. Molteplici gli incontri e conversazioni il cui tema principale è l’eco-sostenibilità.

“L’idea di questo Festival nasce da quattro soci e amici: Augusto Bianciardi, Alessandra Sas, Lorenzo Minucci ed io – ha detto la presidente Deborah Montagnani – ciò che è stato nostro desiderio fin dall’inizio era organizzare un evento in cui ci fossero momenti di incontro con le persone. Avendo una sensibilità che ci accomuna, sia per la riscoperta di vecchie tradizioni che per la salvaguardia dell’ambiente, l’eco-sostenibilità, anni fa prendemmo la decisione di dare vita al Chianti Natural Festival con l’intento di approfondire questi temi in modo importante, ma al contempo con leggerezza.

Il comune di Radda in Chianti accolse con entusiasmo questo nostro progetto, e oggi siamo alla terza edizione. Queste occasioni di incontro hanno l’obiettivo di piantare dei semi, noi confidiamo molto nei bambini che hanno una grande sensibilità, all’interno del villaggio abbiamo animali e laboratori, molti spazi sono a loro dedicati perché sono coloro nei quali questo seme dovrà attecchire, sono il nostro futuro, senza però perdere di vista che gli adulti devono fare la loro parte, quindi questa manifestazione è anche un’occasione d’incontro tra le persone, di socializzazione e di riflessione.

Ciò che ci piacerebbe è che una volta tornate a casa, dopo essere state qui, anche in loro rimanesse un piccolo seme di tutti quei concetti che sono stati sviluppati nel corso delle tre giornate, con le conversazioni, con i libri che esponiamo, e con il rapporto che i visitatori hanno con gli espositori che sono presenti. Gli artigiani che sono qui li abbiamo cercati in base a certe caratteristiche e che fossero legati al territorio. Ognuno di essi ha prodotti particolari e hanno il laboratorio a casa, quindi tutto in piccole dimensioni, ma con prodotti eccezionali. Perciò potrei dire che in armonia e con il motore dell’entusiasmo ci adoperiamo per spargere semi di sensibilizzazione sul tema della sostenibilità.” Conclude la presidente Montagnani. Simone Scalaberni redattore di TV1, giornalista professionista, è in attesa di registrare la prossima intervista, ho colto l’occasione per sedermi vicino a lui per fare due parole sul Chianti Natural Festival nella quale è presente per il terzo anno consecutivo.

È una manifestazione molto bella che racchiude in sé tanti aspetti, dalla eco-sostenibilità, alla cultura in generale, all’enogastronomia, che in questo territorio la fa da padrona. È una manifestazione senz’altro da vedere. Un contesto che potrei descrivere con una parola: armonia. L’armonia serve a fare pace con se stessi, perché fare pace con se stessi penso sia il primo passo verso tutta l’umanità, quando hai fatto pace con te stesso puoi fare pace anche con gli altri, e la comunicazione per fare arrivare questo messaggio è importante.” .