• Sab. Lug 20th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Andian pr erbi: Geranietto ( Geranium Mollis)  vulgo   Z’rani Salvat’c                         

DiTiziana Telara

Ott 9, 2023

Il Geranietto  è una pianta erbacea annuale o biennale della famiglia delle Geraniaceae. È anche conosciuto come geranio di primavera, geranio delle strade o anche geranio selvatico, per il periodo e i luoghi  che predilige. Il nome deriva dal greco géranos, che significa gru, per la caratteristica forma dei frutti a becco di gru, mentre mollis deriva dal latino e significa molle, morbido, in riferimento alla pelosità di tutte le parti della pianta, morbida e vellutata al tatto. Questo geranio è molto comune, tanto da essere considerato pianta infestante, e può formare veri e propri tappeti. Si incontra nei viottoli erbosi e sul bordo dei prati, ma predilige luoghi soleggiati e terreni sabbiosi e relativamente asciutti. I suoi fiori sono piccoli e di un bel colore rosa, più o meno acceso,  mentre le foglie sono rotondeggianti e pelose. Nella tradizione popolare, a scopo curativo, veniva considerato capace di lenire o far scomparire il mal di denti: il succo ricavato dalla spremitura delle foglie veniva introdotto nella carie dentale come analgesico. Sempre le foglie, pestate, venivano applicate su foruncoli ed ascessi per portarli a maturazione oppure per disinfettare ferite .                                                                                       

Ad uso alimentare,  le foglie  tenere e verdi   raccolte in primavera vengono mescolate agli altri erbi, bollite e mangiate condite con olio e aceto oppure ripassate in padella con olio e aglio.