• Mer. Lug 17th, 2024

Diari Toscani

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Giornata Nazionale degli Amici dei Musei: le iniziative dell’Accademia di Belle Arti di Carrara

DiDiari Toscani

Ott 6, 2023

Sono venti, con quella di quest’anno, le edizioni della giornata Nazionale degli Amici dei Musei, che da due anni è diventata anche Giornata Europea  dopo l’accoglimento del progetto di promozione da parte della Federazione Europea degli Amici dei Musei. La manifestazione ha il riconoscimento della Presidenza della Repubblica, il patrocinio del MiC, il patrocinio del Parlamento Europeo, del comune di Carrara e dell’Accademia di Belle Arti. Il tema dell’edizione 2023 è “Paesaggio Vissuto/Paesaggio Rappresentato” e vedrà coinvolte 40  sedi museali. L’Associazione Amici dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, in accordo con la direzione dell’istituto ha individuato un’opera d’arte che permetta di riflettere sul tema del Paesaggio Rappresentato e della sua percezione in epoche e momenti diversi: il dipinto di Giulio Marchetti,Tramonto alle Cave, 1925, olio su tela, 207×145 cm, Carrara, Accademia di Belle Arti, inv. n. 56, che attualmente è esposto nella mostra “Il Novecento a Carrara” insieme ad altre opere che possono permettere approfondimenti sulla visione del paesaggio dei bacini estrattivi apuoversiliesi durante i primi trenta/cinquanta anni del Novecento.

L’opera è stata individuata, tra le molte, conservate presso la Quadreria dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, che raffigurano le cave di Carrara, per il forte impatto emozionale delle notevoli dimensioni e per la possibilità di relazionare concretamente il dipinto al paesaggio attuale della montagna apuana. Risulta inoltre interessante riflettere sul rapporto che all’epoca gli artisti avevano con il paesaggio delle cave dove risultava particolarmente importante ed “eroica” l’opera dell’uomo ancora non percepita come azione in contrasto con i valori ambientali. Attraverso opere di questo tipo è possibile innescare un dibattito costruttivo sull’evoluzione del paesaggio delle cave di Carrara e della Montagna Apuana e sul rapporto tra la Natura e il lavoro dell’uomo. Una riflessione sul paesaggio del marmo di Carrara non può prescindere infine dai protagonisti dell’epopea, siano essi grandi imprenditori, operai, artigiani, artisti, docenti o studenti: tutte queste figure concorrono a disegnare il paesaggio naturale e antropico del territorio di Carrara il programma per la II Giornata Europea degli Amici dei Musei sarà dunque il seguente:

Domenica  8 ottobre

ore 15,30 – 17,30 – Visita Guidata alla Villa e Parco della Padula, dove il paesaggio romantico del Parco, le opere contemporanee site specific realizzate per la Biennale Internazionale di Scultura 2002, il Museo CarMi nell’edificio di Villa e gli ambienti della Scuola di Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Carrara, unificano molteplici visioni in un contesto di elevatissimo valore ambientale – visita gratuita del parco e del museo per circa 40 persone;

ore 18,00 – 19,30 – Visita Guidata a Palazzo Cucchiari e alla Mostra “Il Novecento a Carrara”, accompagnati dal curatore della mostra, Massimo Bertozzi – visita a pagamento con prezzo scontato a persona di Eur 7,00, per circa 35 persone.

Le due visite permetteranno di conoscere il percorso del marmo nell’arte da Michelangelo all’età contemporanea attraverso opere, manufatti, complessi architettonici o naturalistici che ne narrano la vicenda; allo stesso tempo si potrà riflettere sul complesso rapporto tra ambiente e produzione e su come si siano evolute la narrazione, e la sensibilità, attraverso l’arte dal Novecento ad oggi. Le  visite possono essere prenotate per email a: amiciaccademiabellearticarrara@gmail.com oppure per telefono o WhatsApp al numero +393661105576. Viene data priorità ai Soci dell’Associazione.