• Lun. Mag 16th, 2022

Giornale di cultura, viaggi, enogastronomia e società

Partita la 63^ edizione del Festival internazionale San Domenichino

DiDiari Toscani

Gen 16, 2022

Il bando è uscito a novembre del 2021, ma sono già molte le adesioni che stanno giungendo alla segreteria del Premio San Domenichino che, quest’anno, giunge alla sua 63^ edizione. Tanti sono, già, anche i partecipanti che provengono da varie parti d’Italia, come è ormai consuetudine per il premio che è il più longevo del paese.

L’edizione numero 63 ha anticipato i tempi sia di uscita del bando, sia di scadenza: il termine ultimo per presentare le opere sarà infatti il 31 marzo 2022. Immutata, invece, la struttura del concorso che ha mantenuto le sei sezioni già presenti lo scorso anno: A poesia inedita o edita, B libro di poesia edito, C narrativa edita, D narrativa inedita, E teatro inedito o edito, F letteratura per ragazzi premio Pinocchio.

Il concorso continua il suo percorso di rinnovamento, pur restando ben saldo nelle sue radici e porta avanti, per il secondo anno consecutivo la collaborazione con la Fondazione Collodi e con la Fondazione Clara e Giuseppe Bartolozzi. Anche il connubio con l’associazione dei balneari Riviera Apuana, volta a valorizzare e promuovere il litorale apuano, è ormai completamente consolidato con la cerimonia di premiazione, seguita da un incontro conviviale, che si terrà sulla spettacolare terrazza “Vistamare” a Marina di Massa. Soddisfatto per il lavoro svolto dal direttivo, il consigliere regionale Giacomo Bugliani. Riconfermata la presenza di Alessandro Quasimodo, attore e critico letterario, da anni ospite d’onore del concorso a cui è particolarmente affezionato.

Per conoscere la storia del San Domenichino, le varie iniziative culturali e il bando nella sua interezza si rimanda al sito www.sandomenichino.it.